INfirenze - Informazione indipendente sempre aggiornata!
www.infirenzeweb.it

 
Domenica 25 Giugno 2017
Loading


Un accorato SoS



Il Centro Recupero Rapaci LIPU Mugello nel tardo pomeriggio di ieri ha fatto sapere, attraverso Facebook, la grave difficoltà in cui si trova a causa dell’enorme richiesta di soccorso verso nidiacei e fauna selvatica. Di questo passo, con le poche risorse a disposizione, il Centro si vedrà costretto, suo malgrado e per garantire lo svolgimento delle attività ordinarie e la sopravvivenza degli animali già ricoverati, a sospendere il servizio di risposta telefonica, a fermare i ricoveri di nuovi animali e forse anche a chiudere per sempre.
 
Come ogni anno questo è un periodo di massima affluenza e richieste d'aiuto che mette in difficoltà il Centro. "Siamo arrivati ad un punto non più sostenibile - ci ha spiegato Paola Beati, una delle responsabili del Centro - circa 20 ricoveri e contatti telefonici fra i 50-70 al giorno. Purtroppo le forze e i contributi diminuiscono non solo di anno in anno, ma anche giorno dopo giorno, mentre la mole di lavoro aumenta esponenzialmente, grazie anche ad una positiva sensibilità delle persone."
 
Il Centro Recupero Rapaci LIPU Mugello non riceve contributi sufficienti da permettere di organizzare il lavoro in maniera continuativa con persone addette al recupero e alla cura della fauna selvatica, quotidianamente presenti, come sarebbe necessario per far fronte alle numerose richieste che provengono da tutta la provincia di Firenze. Il lavoro viene svolto unicamente da volontari. L'assistenza ai piccoli volatili e di altri animali feriti è ripagato da silenzio e indifferenza più totale da parte delle pubbliche amministrazioni.
 
Per ora dunque l'unico contatto con il Centro rimane l'email. Il volontari cercheranno di dare, nel possibile, indicazioni per poter aiutare ogni richiesta d'aiuto. "Per smistare la grande mole di lavoro invitiamo a segnalare alla Polizia provinciale (055.2760901) o al Corpo Forestale dello Stato (1515) situazioni sospette o anomale sulla gestione dei nostri amici pennuti."
 
Chi volesse protestare verbalmente contatti l'Ufficio Caccia della Provincia allo 055.055 o, per il Comune, l'Ufficio Diritti Animali.
 
Ricordiamo che la detenzione di fauna selvatica da parte dei privati è illegale e che il "fai da te" è da escludere.
 
 
CENTRO RECUPERO RAPACI LIPU MUGELLO
VIA PONTE A VICCHIO, 48 - 50039 VICCHIO - FIRENZE
crrlipumugello@gmail.com
 
PER DONAZIONI CCP 12495529
 
 
Mandate le vostre email di richiesta di solidarietà verso il Centro a:
presidente@provincia.fi.it - fax 055.2761250
sindaco@comune.fi.it, segreteria.sindaco@comune.fi.it
 
poi anche a:
laura.cantini@provincia.fi.it - fax 055.2760349
 
renzo.crescioli@provincia.fi.it - fax 055.2761616
 
marco.gamannossi@provincia.fi.it - fax 055.2761615
 
M.Romanelli@consiglio.regione.toscana.it
 
assambiente@comune.fi.it - fax 055.2625351
 
diritti.animali@comune.fi.it - 055.7352018
 
 
mettendo in conoscenza:
crrlipumugello@gmail.com
 
 
Paola Bolletti

27 Giugno 2012 08:26
 

Scritto da Marco Simoncini
Il 27.06.2012|12:00

Commenta la notizia
Nome
CAPTCHA Image
Cambia
Copia il codice di verifica:
Commento
MOSTRE
DAL CUORE DEL LEGNO L'ANIMA DI KEVO
Museo di Storia Naturale "La Specola" via Romana 17, Firenze