INfirenze - Informazione indipendente sempre aggiornata!
www.infirenzeweb.it

 
Sabato 29 Aprile 2017
Loading




“I mondiali di Toscana hanno un battistrada”. E’ lo slogan di Bicifi – Florence Bike Festival in programma dal 1° al 3 marzo alla Fortezza da Basso. Sarà la più grande festa che Firenze e la Toscana abbiano mai dedicato alla bicicletta, proprio nell’anno in cui la regione ospita i mondiali di ciclismo del prossimo settembre. Una tre giorni con 30.000 metri quadrati di superficie espositiva, 8 aree tematiche dedicate alla bicicletta, 3 aree spettacoli, oltre 100 eventi e poi mostre, incontri, esibizioni, ospiti, animazioni, lounge bar. Un appuntamento per tutti gli sportivi, ma anche per promuovere l’uso della bicicletta come mezzo per la mobilità rispettosa dell’ambiente e come corretto stile di vita.

“Un evento – ha sottolineato il vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella che ha presentato Bicifi assieme al presidente di Firenze Fiera Antonio Brotini e al presidente di Véloce Club Firenze Alessandro Cipriani – che come dice l’azzeccato slogan, rappresenta il battistrada verso i mondiali di ciclismo che ospiteremo nel mese di settembre. Si tratta infatti del primo appuntamento che nei prossimi 6 mesi sarà preceduto da un gran numero di iniziative di promozione del nostro territorio verso tutto il mondo. Cito fra le tante la tappa del Giro d’Italia del prossimo 12 maggio da Sansepolcro a Firenze”.

E a proposito di mondiali, già sabato 2 marzo sarà possibile “assaggiare” una parte del percorso iridato grazie alla Gran Fondo Firenze De Rosa che dal centro storico (viale Milton) porterà gli oltre 2.000 iscritti provenienti da ogni parte d’Italia alle colline del Chianti per tornare in città proprio sull’anello che sarà percorso dai professionisti. “A tal proposito – ha detto ancora il vicesindaco Nardella – voglio ringraziare in anticipo la cittadinanza per la pazienza a seguito di alcuni probabili disagi che si verificheranno lungo il percorso in due momenti della giornata di sabato. Per questo invito a limitare l’uso dell’auto in particolare nella zona del Quartiere 2. Sarà nostra premura comunicare chiusure al traffico, percorsi alternativi, variazioni per le corse dei bus Ataf. Un grazie fin d’ora va alla Polizia Municipale in servizio con 46 pattuglie, alla Protezione civile e tutti coloro che saranno impegnati per mantenere la sicurezza dei corridori e alleviare i disagi alla cittadinanza”.
Bicifi è promossa da Firenze Fiera in collaborazione con Sicrea e con il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Firenze, del Comune di Firenze, con la collaborazione della Federazione italiana amici della bicicletta (Fiab) ed è stata inserita tra le manifestazioni ufficiali del mondiale di ciclismo 2013.

Probabili disagi alla circolazione in concomitanza della partenza e dell’arrivo in zona Fortezza da Basso (viale Milton), come sottolinea il dirigente della mobilità Alessandro Ceoloni, con la chiusura di numerose strade e provvedimenti collaterali in numerose altre. Le zone maggiormente interessate saranno la Fortezza da Basso, il centro, San Niccolò e il viale dei Colli, il Galluzzo (itinerario di andata); la zona di viale Europa, Gavinana, Bellariva, Coverciano, San Domenico, Faentina e Bolognese (itinerario di ritorno). Per predisporre l’allestimento della logistica necessaria ad attrezzare la partenza e l’arrivo, i primi provvedimenti verranno adottati da venerdì mattina con la chiusura di viale Milton e Largo martiri delle Foibe dalle 9.30. Per la sola giornata di venerdì sarà consentito l’attraversamento di viale Milton verso via Poliziano.

Sabato mattina seguiranno i provvedimenti necessari a garantire lo svolgimento della gara. Dalle 10 circa, orario della partenza, sono previsti divieti di transito lungo l’itinerario di andata individuato per raggiungere il Chianti, ovvero dalla Fortezza da Basso al Galluzzo passando per il centro storico e il viale dei Colli. Quindi viale Strozzi, Spadolini, piazzale Montelungo, viale Strozzi, vie Valfonda, Cerretani, Panzani, piazza Duomo, via del Proconsolo, piazze San Firenze e del Grano, Giudici, Lungarno Diaz, Ponte alle Grazie, Lungarno Serristori, Cellini, piazza Ferrucci, viale Michelangelo, piazzale Michelangelo, viale Galilei, piazza Galilei, viale Torricelli, vie del Gelsomino, via Senese, via Volterrana, via Senese per poi entrare nel territorio del Comune di Impruneta. Si tratta di provvedimenti temporanei legati al passaggio dei circa 2000 partecipanti che, secondo le previsioni, dovrebbero transitare tutti entro le 10.45.

In questa prima fase si registreranno gravi disagi alla circolazione sulla direttrici di ingresso in città da piazza Gaddi, sia in direzione Fortezza (con blocco all’altezza di Ponte alle Mosse) che in direzione viale dei Colli piazzale Michelangelo (con blocco all’altezza di Porta Romana).
Il territorio del Comune di Firenze verrà quindi percorso nuovamente dai ciclisti durante il tragitto di ritorno da Grassina verso Fiesole lungo la via Chiantigiana, Piazza di Badia a Ripoli, vie Danimarca, Olanda, Portogallo, Kassel, Villamagna, De Sanctis, Lungo L’Affrico, Righi, San Domenico e poi, rientrando dal Comune di Fiesole verso Firenze attraverso vie Faentina, Salviati, Bolognese, Trieste, Trento, Ponte Rosso, Milton. Su questo itinerario sarà vigente il divieto di circolazione dalle 11 alle 17. In questa seconda fase infatti i disagi alla circolazione saranno prolungati nella fascia oraria 11-16.30 circa. I numerosi partecipanti una volta usciti da Firenze seguiranno due diversi percorsi di gara: uno breve di 80 e uno lungo di 130 chilometri che comporteranno necessariamente un allungamento consistente della carovana. Si prevedono forti disagi su Lungarno Colombo, viale Europa, il collegamento tra Campo di Marte e Coverciano oltre che l’impossibilità di utilizzare via San Domenico verso Fiesole e le strade Faentina/Bolognese.

Tuttavia in alcuni nodi cruciali della circolazione come viale Europa, Lungarno Colombo e l’attraversamento via Mamiani-viale Duse i divieti di transito saranno intermittenti e a “tempo”, ovvero della durata di 15 minuti a partire dal passaggio della vettura di inizio gara di ciascuna competizione. Ma, come ribadisce Ceoloni, visto il consistente numero di partecipanti e la presenza di due competizioni, i disagi saranno comunque notevoli. Sono inoltre previsti provvedimenti collaterali (divieti di sosta, inversione sensi di marcia) per le strade che intersecano il percorso o comunque attigue. Gli uffici della mobilità hanno individuato alcuni itinerari alternativi. Dopo le 11 di sabato, per entrare sull’Autostrada del Sole si dovranno utilizzare i caselli di Firenze Impruneta o Firenze Nord (Firenze sud sarà di difficile accesso). Chi è diretto a Pontassieve dovrà seguire il percorso viale Giannotti, via del Larione, via Fortini fino al Viadotto Marco Polo direzione città, per poi attraversare l’Arno e svoltare a destra. Per i mezzi in ingresso città, i veicoli provenienti da Pontassieve saranno deviati da lungarno Colombo su via Aretina attraverso Minghetti, piazza Alberti, Credi, transiteranno sotto il cavalcavia dell’Affrico per arrivare in via Mannelli.
Si è inoltre previsto un collegamento tra Campo Marte e Coverciano attraverso Campo d’Arrigo, Tito Speri, Andrea del Sarto passando sotto il cavalcavia dell’Affrico.

Il trasporto pubblico urbano subirà disagi con linee limitate o soppresse in alcune fasce orarie.

28 Febbraio 2013 10:30
 

Commenta la notizia
Nome
CAPTCHA Image
Cambia
Copia il codice di verifica:
Commento
MOSTRE
DAL CUORE DEL LEGNO L'ANIMA DI KEVO
Museo di Storia Naturale "La Specola" via Romana 17, Firenze