INfirenze - Informazione indipendente sempre aggiornata!
www.infirenzeweb.it

 
Domenica 25 Giugno 2017
Loading



 

Presentata oggi, 5 aprile,  la 42esima edizione del Torneo Giovanile “Città di Firenze – Trofeo CR Firenze”. Come al solito grande attesa da parte degli appassionati di tennis. La britannica Francesca Jones e l’americano Olukayode Alafia Damina Ayeni godono dei i favori del pronostico. Tra i grandi favoriti rientrano anche gli azzurri Mattia Frinzi, finalista lo scorso anno, e la toscana Tathiana Pieri.

42 anni ma non li dimostra. Tante sono le edizioni, compresa quella di quest’anno, che hanno portato a Firenze giocatori e giocatrici che, in seguito, hanno costruito la storia del tennis mondiale. Parliamo del torneo internazionale giovanile che, puntualmente, torna al Circolo Tennis Firenze. Dal 9 al 17 aprile, infatti, sui campi in terra rossa del club fiorentino saranno di scena coloro che aspirano a sostituire nel ranking mondiale gli attuali protagonisti del tennis professionistico maschile e femminile.

La manifestazione è stata presentata nella club house del circolo alla presenza dell’appena eletto presidente Giorgio Giovannardi, dell’Assessore allo sport Andrea Vannucci, del Presidente del Consiglio Regionale Eugenio, del Consigliere Nazionale Fit Guido Turi, del presidente della federtennis toscana Luigi Brunetti e del vicedirettore generale della Banca CR Firenze Guido De Vecchi.

Il padrone di casa Giorgio Giovannardi ha aperto i lavori con un doveroso saluto agli intervenuti ed ai rappresentanti della stampa presenti in grande numero. “ Un ringraziamento va a tutte le componenti che concorrono ad organizzare una manifestazione che tiene vivo l’interesse degli appassionati di questo sport da ben 42 edizioni. Naturalmente un grazie particolare alla Banca CR Firenze che, da anni, è nostro interlocutore privilegiato. Mi fa piacere la presenza di tanti rappresentanti dei media che è un segnale d’apprezzamento per il nostro lavoro. Il torneo giovanile è diventato un appuntamento privilegiato per la Toscana ma ci piace, come club, aprire anche altre finestre. Stiamo, infatti, pensando alla possibilità di organizzare nel 2018 un torneo internazionale che rientri nel circuito dei Challenger ed i primi approcci sono senz’altro positivi. Speriamo di regalare un altro evento alla città”.

“Il torneo internazionale giovanile rappresenta per Firenze una storia vera che si mantiene e rilancia per il futuro – afferma l’Assessore Andrea Vannucci. Si tratta di una manifestazione che, nel tempo, è riuscita a connotarsi con un appuntamento fisso che è il giorno di Pasquetta. E’ sempre ha portato sulle tribune del club un grande numero di appassionati di questo sport. Il Comune chiaramente appoggia questa volontà del circolo e, naturalmente, si schiera con la sua dirigenza nel tentativo di riportare in città anche il tennis internazionale professionistico”.

 

Il “Città di Firenze è manifestazione che onora la nostra città e l’intera regione – dice Eugenio Giani. Ed è diventato appuntamento centrale di una giornata particolare come il lunedì di Pasqua. Il torneo è stato essenziale per il lancio di tanti meravigliosi campioni che hanno scritto la storia del tennis. Non posso non pensare alla finale del 1998 tra Federer e Volandri in concomitanza con i cento anni del club. Una storia tennistica che prosegue e che fa onore al Circolo del Tennis Firenze”.

 

“L’attività giovanile è molto importante per la nostra regione – afferma Guido Turi – e la Toscana con il trittico di tornei giovanili internazionali la rende straordinaria. Abbiamo tre tornei, Firenze, Prato e Santa Croce che hanno costruito la storia del tennis giovanile e hanno lanciato tutti i più grandi campioni di questo sport. Una tradizione che prosegue e che spero possa accompagnarsi a quella professionista data l’intenzione del Circolo del Tennis di aprire il prossimo anno ad un torneo Challenger”.

 

Il neo presidente della Federtennis Toscana Luigi Brunetti afferma che “è un onore per il nostro comitato vedere partire l’attività giovanile internazionale dal club che ha dato i natali alla federazione italiana tennis. Vedere ragazzi che arrivano in città con la speranza di emergere in questo sport, con pochi che ci riescono e tanti che ci provano, è sempre un piacere. La caratteristica è che non sempre i futuri campioni hanno fatto bene nei tornei giovanili e spesso, quelli che vincono, poi si perdono per strada. In ogni caso è sempre positivo seguire eventi come quello che il Circolo Tennis Firenze propone alla Toscana da 42 edizioni”.

 

Per il Vicedirettore della Banca Cr Firenze Guido De Vecchi “il torneo fiorentino rappresenta una grande tradizione per la Toscana. Il suo augurio è che un club come quello delle Cascine diventi un punto di riferimento a livello nazionale perché ne ha le potenzialità. Si deve lavorare per costruire cose positive per i soci a tutti i livelli. Come Banca siamo soddisfatti di questa cooperazione con il club” 

 

Quindi il direttore del torneo e del circolo Flavio Benvenuti si è soffermato sul fattore tecnico del torneo che si presenta di ottimo livello. Favoriti dei tabelloni maschile e femminile del torneo “Città di Firenze – Trofeo Banca CR Firenze” sono la britannica Francesca Jones, una storia tutta da conoscere la sua, e l’americano Olukayode Alafia Damina Ayeni. Ma siamo ben messi anche come atleti italiani nei due tornei nella speranza di ripetere la doppietta dello scorso anno.

 

Molte e interessanti le presenze azzurre nei due tabelloni a testimonianza del crescente livello delle racchette italiane in ambito maschile e femminile. Da tenere presenti il veronese Mattia Frinzi, finalista lo scorso anno, il romagnolo Francesco Forti, il molisano Federico Iannacone, portacolori del Tennis Club Prato dove ha esordito in serie A1, e due giovani tennisti toscani molto apprezzati dal settore tecnico, entrambi di Massa Carrara, Lorenzo Musetti e Marco Furlanetto. Tanta Toscana anche nel torneo femminile dove la lucchese Tathiana Pieri e la senese Lisa Piccinetti entrano per ranking nel seeding delle teste di serie. Ma la parte femminile azzurra è ben rappresentata anche dal resto d’Italia. Tra le più attese la siciliano Francesca Bilardo e la lombarda Maria Vittoria Viviani

 

Di seguito le wild card per il torneo principale assegnate da club organizzatore: al maschile entrano nel main draw due allievi della scuola tennis del club, Riccardo Allegranti e Niccolò Marianelli. Un’altra wild card è stata concessa allo Jesino Samuele Ramazzotti.  

 

Per il settore femminile, invece, è stata privilegiata un’altra allieva del proprio settore giovanile, Matilde Gori, mentre la seconda wild card è andata alla marchigiana di Porto San Giorgio Elisabetta Cocciaretto. 

 

Per il torneo di qualificazione maschile le wild card del club sono state assegnate ad Andrea Mori (Ct Firenze), Cristian Calvelli (Match Ball Firenze) e Lorenzo Batista (Ct Maggioni di San Benedetto del Tronto). Al femminile le wild card del club sono andate ad Alessandra Tofacchi ed Eleonora Parducci, allieve del settore giovanile, alla fiorentina Caterina Stella (Polisportiva Firenze Ovest), alla lombarda Lisa Pigato.

Il Settore Tecnico della Federazione si è riservata di assegnare le altre wild card prima dell’inizio del torneo

Si comincia domenica 9 Aprile con i tornei di qualificazioni che saranno chiusi lunedì 10, mentre da martedì 11 fino al 17 (lunedì di Pasqua) si gioca per i tornei principali. Sono 48 gli ammessi al tabellone maschile e 32 a quello femminile. 24 coppie di doppio maschile e 16 di doppio femminile completeranno il programma.

Il torneo potrà essere seguito via internet sul sito del club: www.ctfirenze.it e sui siti della Federtennis Toscana e Ubitennis. Tutti gli incontri potranno essere seguiti in live scoring sul sito del circolo. Gli incontri dei campi principali saranno trasmessi in Live Streaming sul sito del club.

 

Per l’intera durata del torneo l’ingresso è gratuito

 

Fabrizio Del Bimbo                                                                                     (o

05 Aprile 2017 21:18
 

Commenta la notizia
Nome
CAPTCHA Image
Cambia
Copia il codice di verifica:
Commento
MOSTRE
DAL CUORE DEL LEGNO L'ANIMA DI KEVO
Museo di Storia Naturale "La Specola" via Romana 17, Firenze